Siam passati dall'inferno per tornare in Paradiso

Non posso esimermi dallo scrivere l’ultimo pensiero dal mio “angolo” in occasione degli ultimi ottanta minuti che ci separano da quel “Paradiso” che il nostro buon Romano ha ripetuto, sino all’esaurimento fisiologico delle sue corde vocali, domenica scorsa a Settimo Torinese.

Dato che non voglio esprimermi dal punto di vista tecnico, (né ne ho le capacità) in merito alla partita di domenica e di conseguenza dare consigli o addirittura soluzioni in tale senso, devo solo complimentarmi con tutti i  giocatori per il grande impegno (leggi … cuore, capacità tecniche, senso d’appartenenza, concentrazione, bravura ecc…..) profuso per tutti i 90 (non mi sbaglio, sono stati 90!) minuti dell’incontro. Domenica sarà una giornata importante non solo per i giocatori o per lo staff tecnico e dirigenziale, ma per tutto il paese che merita di tornare nella categoria che gli compete. I giocatori questo lo sanno e hanno già dimostrato di volerlo.

Ora tutti i nocetani ( …. quelli che tirano su le mani, e non i nocetesi come hanno scritto gli amici di Settimo Torinese nella loro brochure di presentazione) lo devono a loro volta dimostrare riempiendo lo stadio e facendo sentire il loro appoggio …. forte e sincero.

Fulli