Abbiamo incontrato Filippo Berghenti, terza linea del Rugby Noceto, alla vigilia della partita contro il Romagna Rugby ma, soprattutto, in un giorno molto importante. Oggi Filippo consegue la laurea magistrale in Ingegneria Elettronica e, nello stesso giorno, dividerà questa soddisfazione con il compagno di squadra Alessandro Gabelli che diventerà Dottore Magistrale in Ingegneria Meccanica Alimentare.

Filippo è Nocetano, nato e cresciuto nel Rugby Noceto “per me è stato un percorso naturale fin da piccolo ero la mascotte della squadra dei 1992 e 1993 dove mio fratello Giacomo giocava assieme a Davide Farolini, Marcello Violi, Marco Antonio Gennari e da lì ho calcato il campo già dall’allora Under7 allenata dalla “mitica” Francy (ndr. Francesca Alfieri mamma di Violi) e non ho più smesso. Adesso sono 18 stagioni che vesto la maglia gialloblù e giocare in prima squadra è come coronare il sogno che avevamo tutti da bambini. Il Rugby Noceto è una famiglia, ci sono i miei amici. Il rugby mi ha formato grazie agli educatori ed agli allenatori. Porto in alto i nostri colori e devo dire che un rugbista nocetano sa farsi riconoscere ovunque vada.”

Uno dei ruoli più “nocetani” è quello della terza linea che, all’ombra del Don Chisciotte, è stata interpretata nei migliori dei modi da grandi giocatori “è uno dei ruoli più belli del rugby. È un mix fra lavoro sporco e gioco alla mano. C’è chi lo intrepreta nel modo più fisico come per esempio il mio amico Luca Serafini e chi è più tecnico come Ludovico Chiesa o come me. Magari non siamo tanto prestanti fisicamente ma possiamo dare il nostro apporto in touche, nel gioco veloce e con i placcaggi.”

La scorsa stagione è stata sfiorato un traguardo importante per il Rugby Noceto, i playoff promozione, per questa stagione le prospettive sono di migliorarsi sempre “abbiamo sfiorato i playoff sbagliando una sola partita nella quale mi sento di dover prendermi un po’ le colpe per un evento fortuito che ne ha condizionato il risultato. L’obiettivo quest’anno è di fare meglio, abbiamo tanti nuovi giocatori che sono arrivati ma che entrano in un gruppo affiatato che ha saputo accoglierli al meglio. La mischia, a mio avviso, è sempre un punto forte per la nostra squadra. Il nostro capitano ci ricorda di restare sempre umile e di affrontare gli avversari con il giusto rispetto ma imponendo il nostro gioco senza distrazioni.”

Domenica 15 Dicembre alle ore 14:30 il Rugby Noceto scenderà in campo contro il Romagna Rugby FC per l’ultima partita in casa di questo 2019 “è sempre fantastico giocare al Nando Capra. L’obiettivo è sempre quello di vincere. Vorrei fare i miei auguri a tutti i tifosi nocetani che ci seguono con calore e affetto e che non ci fanno mai mancare il loro sostegno anche fuori casa e davanti allo streaming del Rugby Noceto Channel. Vi aspetto domenica!”