Per questa stagione Luca Varriale può vantare della collaborazione di uno staff di professionisti nel settore fisico e medico

Noceto, 15 Settembre 2021 – Nelle scorse settimane è ripresa a gran ritmo la preparazione tecnica pre-season della prima squadra del Rugby Noceto.

Preparazione che punterà a seguire i giocatori a 360* con un lavoro in sinergia fra tecnici, preparatori atletici e fisioterapisti. Uno staff giovane composto da sette persone coordinate dall’Head Coach Luca Varriale. A supporto del settore tecnico una graditissima presenza. Oliviero Fabiani, giocatore delle Zebre Rugby Club e della Nazionale, nel ruolo di consulente tecnico della prima squadra sarà di supporto a Varriale “conosco Luca da quando siamo bambini, siamo stati prima avversari e poi compagni di squadra. Lo ringrazio per questa opportunità perché posso fare esperienza in un team giovane con grandi motivazioni. Il mio sarà un ruolo di collaborazione che presterò in accordo con i miei impegni da giocatore.”

Varriale non nasconde l’entusiasmo di poter accogliere un amico al proprio fianco e poter condividere con la squadra l’esperienza di allenamento e tecnica di un giocatore di livello internazionale come Fabiani senza però tralasciare l’importanza della formazione tecnica e fisica. Aspetti che quest’anno sono stati affidati a due team di professionisti giovani e motivati. “Oliviero è una persona che parla di rugby come lo faccio io e penso che sia il giusto supporto ad uno staff come quello che la società ci ha messo a disposizione. Devo ringraziare la dirigenza per aver creduto in questo progetto e aver lavorato per creare questo staff ancora prima dell’estate in modo da poter essere arrivati pronti ed affiatati già all’inizio della stagione. Metteranno a disposizione le loro energie e la loro professionalità, sono le persone giuste per questo progetto.”

Per la preparazione atletica sono a disposizione della squadra il riconfermato Edoardo Petriccioli “c’è voglia di fare una stagione con obiettivi ambiziosi, l’anno scorso abbiamo potuto confrontarci con Luca e gettare le basi per un metodo di lavoro che possa portare quel tocco in più di professionismo grazie anche all’ampliamento dello staff.” A Petriccioli viene affiancato Francesco Davide Di Fraia, un passato da rugbista e una grande passione a servizio del suo lavoro che l’ha portato con entusiasmo a Noceto per svariati motivi “in primis la presenza di Varriale con il quale ho già collaborato in passato di cui conosco da tempo qualità e voglia di portare innovazione. Sono conscio del fatto che potrò esprimermi al meglio nel pieno delle mie potenzialità grazie ad un lavoro basato sul dialogo e sul confronto. Devo ringraziare anche il DS Rodi che, con le sue parole, mi ha confermato quanto Noceto, con la sua tradizione, sia il club ed il progetto giusto, con una squadra ambiziosa e competitiva, uno staff preparato, giovane e pronto a cooperare.”

Settore medico affidato ad Andrea Ferrari, figura storica della società gialloblù, che per questa stagione può vantare della collaborazione di due giovani colleghi, entrambi con esperienza rugbistica Bianca Gargiulo e Luca Bernier “sono all’ottava stagione con il Rugby Noceto alla quale mi lega un profondo affetto e con cui condividiamo una linea di progetto unica.. Ho visto volontà, impegno e condivisione per raggiungere obiettivi importanti. Abbiamo creato un bel ambiente che lavora in grande sinergia e con la volontà di crescita e di poter mostrare la propria professionalità. Se ognuno di noi darà il massimo potremo toglierci delle soddisfazioni.”

Opportunità di crescita che è ben chiaro anche ai nuovi collaboratori “non si tratta solo di lavorare all’interno di un club serio e di alto livello – sottolinea Gargiulo – ma l’occasione per mettersi alla prova e lavorare con uno staff altamente qualificato. Gli obiettivi sono alti ma la sintonia creata nello staff, l’età giovane e i mezzi messi a disposizione sono i presupposti giusti per lavorare in un ambiente professionale e competitivo.”

“Lo spirito e la motivazione del Metodo Noceto mi hanno convinto ad entrare a far parte di una struttura con alla base dei principi solidi che già dai primi giorni ha dato sensazioni positive” chiosa Bernier.

Sensazioni positive che non possiamo che condividere augurando al nostro staff di poter mettere in campo un progetto completo volto allo sviluppo dei nostri giocatori.