L’uomo che inventò la Rugby Noceto.

Così fu definito Giorgio Cipolla nel libro edito in occasione del trentesimo anniversario di fondazione della Rugby Noceto. Mai dedica fu più coerente a quanto in effetti riuscì a fare il nostro Giorgio, aquilano del sasso, nocetano d’adozione e di diritto.

Fu Giorgio Cipolla a trasformare un manipolo di giovani ed inesperti appassionati della pallovale, con qualche scarsa esperienza precedente, in dirigenti con incarichi e obiettivi programmati.

Fu Giorgio Cipolla ad organizzarne il lavoro e a strutturare una società sportiva in tutti i suoi settori, capendo da subito le potenzialità, fatte di doti naturali e forza interiore miste a quella “follia positiva” caratteristica dei nocetani.

Fu Giorgio Cipolla che in soli sette anni portò la squadra di un piccolo paese dalla serie C alla serie A, quella vera, dove finalmente Don Chisciotte poteva sfidare  i – da sempre – sognati mulini a vento: i grandi club del rugby italiano.

Stanotte Giorgio se n’è andato.

Non solo il rugby nocetano, ma anche quello nazionale e la comunità della città di Noceto gli renda omaggio e ringraziamento.

– Fabrizio Furlotti-